Comunicato Stampa

NCC AUTO - FEDERNOLEGGIO CONFESERCENTI ROMA

Lettera aperta al Sindaco Onorevole Gianni Alemanno, all'Assessore Mobilità
Onorevole Sergio Marchi ed ai colleghi delle Associazioni

Confermiamo che quanto abbiamo letto ieri sulla stampa in merito all'accordo NCC Anitrav Sindaco Alemanno non ci sorprende e non ci dispiace.
Un po' come accadde per quel pranzo Ferri Alemanno che pure finì sui giornali. Anche in quell'occasione il cronista riferì che il Sindaco si sarebbe lamentato delle sconfitte legali inflittegli dall'Anitrav nei Tribunali amministrativi di mezza Italia.
Si ricorda, per memoria, la sospensiva TAR Lazio alle Ordinanze ENAC di Fiumicino, di cui Federnoleggio sosterrà l'udienza di merito il 7 ottobre prossimo.
Sempre e solo per memoria si rinvia alla notizia dell'Ordinanza del Consiglio di Stato con cui Federnoleggio ha ottenuto la restituzione delle autorizzazioni ad un ex associato Anitrav, Emili Raffaele. Autorizzazioni NCC di cui il TAR di Lecce, avallando il tentativo di un comune pugliese a caso di applicare un anno fa il "29 primo quater", aveva confermato il  ritiro.
Sempre e solo Federnoleggio, da oltre un anno, a Bruxelles sostiene la richiesta di infrazione europea che rappresenta evidentemente la principale ragione di pressione latente che costringe il Governo, ad ogni piè sospinto, a rinviare da un anno e mezzo l'ormai famigerato ed inapplicabile "29 primo quater".
Oltre ovviamente alle richieste di proroga che ciascuna Associazione avanza nel modo migliore.
Non parliamo neanche delle Ordinanze che hanno ripetutamente fermato i tentativi di far passare qualunque Determinazione Dirigenziale con cui, questa Giunta o la precedente, hanno cercato di discriminare gli accessi NCC in ZTL, limitandolo o proibendolo in funzione dell'origine dell'autorizzazione stessa: vittorie ottenute da varie Associazioni ed Imprese.
Si rinvia, infine, al link con le proposte Federnoleggio dell'anno scorso ad Alemanno, Canapini, Moscherini ed Aurigemma con il quale chiede di verificare la correttezza delle imprese NCC, proponendo un decalogo condivisibile con i Comuni interessati, l'Enac e l'Autorità portuale ed in collaborazione con le Associazioni.
Per questo confermiamo nessuna novità, nessuna sorpresa, nessun dispiacere o piacere.
D'altra parte anche il nostro Presidente Confesercenti Roma Dottor Valter Giammaria, si confronta personalmente e frequentemente con il Sindaco Alemanno, senza proclami.
Così come Federnoleggio avanza le proprie proposte e cerca un confronto politico associativo che dia un senso alle battaglie legali sostenute e vinte che non permettono, da sole, di superare l'aggressività che le nostre imprese subiscono ormai tanto da rischiare di perdere il lavoro.
Proprio per questo contestiamo facili entusiasmi e superficiali metodi applicativi.
I percorsi devono essere istituzionali, politicamente e legislativamente corretti e, per quanto possibile, condivisi.
Le Associazioni maggiormente rappresentative delle "imprese NCC" devono essere inserite nella Commissione Consultiva Taxi NCC ma, nonostante le nostre continue richieste a Roma, su quasi trenta sigle, venticinque sono Taxi.
La proposta che abbiamo avanzato l'anno scorso e che ora sembra piacere a Sindaco ed Assessore, può e deve diventare una delibera di Consiglio che, come quella del recente aumento tariffe Taxi, veda il processo di costruzione preventiva e consuntiva con le Associazioni solo NCC maggiormente rappresentative all'interno della Commissione  Mobilità che la ratificherà, con il Presidente Onorevole Antonello Aurigemma.
Ripetiamo che il bollino blu è simpatico e benvenuto ma è la ciliegina sulla torta e le torte si preparano in cucina, cioè nelle sedi deputate e non sui palcoscenici non istituzionali.
Federnoleggio non vuole mancare di rispetto a colleghi e tanto meno ad istituzioni come il Sindaco Onorevole Gianni Alemanno e l'Assessore Onorevole Sergio Marchi. Chiediamo però che ci venga riconosciuto il rispetto che meritiamo e che si prenda atto che, se Federnoleggio sembra essere quella che blocca tutto nei Tribunali, è anche quella che propone per prima soluzioni vere ai problemi veri e deve essere interpellata per
ottenere soluzioni legittime, condivise e condivisibili associativamente, socialmente e politicamente.

Luigi Pacilli
Presidente Federnoleggio Confesercenti Roma

Roma, 22 luglio 2010