News

Cosa chiediamo ai candidati consiglieri ed ai candidati Presidenti regionali. Cosa chiediamo al Governo. Dignità Legalità e Forza NCC!

In tutte le Regioni dove si vota avanziamo a tutti i candidati a Presidente regionale le seguenti richieste:

1. Chiediamo che la nuova Giunta regionale, appena insediata, diffonda subito, a Province e Comuni e Forze dell'Ordine del territorio regionale, una Circolare disapplicativa della variazione alla L.21/92 introdotta con il 29 primo quater, applicabile dal 1/4/2010. Si tratta di un primo salvagente di semplice e legittima applicazione che salverà le piccole imprese NCC regionali SOLO dal sopruso del 29 primo quater, senza pretesa di modificare la L.21/92.

2. Chiediamo che la nuova Giunta regionale ricorra alla Corte Costituzionale rivendicando la propria titolarità legislativa.

3. Chiediamo che la nuova Giunta regionale promulghi specifica legge regionale NCC vetture e bus dove mancanti. Per la Regione Lazio esiste anche la legge 180 quasi pronta.

In allegato la prima e l'ultima delle molte promesse formali del Governo, nessuna mantenuta, di abrogare il 29 primo quater:

- La prima quando la lobby tassisti romani, dopo aver tentato i soprusi locali battuti da Federnoleggio ai TAR di più Regioni ed al Consiglio di Stato, è passata all'attacco della L.21/92, stravolgendola, con l'inserimento acrobatico nel Milleproroghe dell'art. 29 comma primo quater: Consiglio dei Ministri n.39 del 27 febbraio 2009.

- L'ultima durante la trasformazione in legge del D.L. 194/2009 che conteneva, tra mille altre cose, la proroga di sospensiva applicazione fino al prossimo 31 marzo del 29 primo quater che si applicherà dal primo aprile prossimo: Ordine del Giorno n.1 del 24/2/2010 a firma Presidente Commissione Trasporti On.le Mario Valducci.

Questi due allegati saranno i cartelli del corteo di martedì 16 marzo, da Bocca della Verità ore 10 fino a Piazza Navona: le promesse che chiediamo al Governo di mantenere.

Questi allegati divenuti cartelli del corteo ci aiutano a capire che sbagliano di grosso quei colleghi che cercano di farci credere che tali promesse rappresentano motivo di tranquillità NCC. Per ora quelle promesse sono solo parole e nel corteo quei cartelli ci aiuteranno a chiedere che, da parole, quelle promesse divengano fatti, prima delle elezioni.

I politici scelgano il diritto per il bene comune, anche rischiando i voti.
Noi sosteniamo fortemente i nostri diritti, anche perdendo qualche vantaggio.

Dignità Legalità e Forza NCC!


Comunicato Stampa Consiglio dei Ministri n. 39 del 27/02/2009

Ordine del Giorno Valducci 24 febbraio 2010

Situazione imprese NCC italiane da 01/04/2010